Home » Ultime Notizie » Milano, 2 marzo 2013 - SEA -

Milano, 2 marzo 2013 - SEA -

Milano, 2 marzo 2013 - SEA - - FLAI Trasporti e Servizi

ASSEMBLEE LINATE E MALPENSA

Il verdetto della Commissione Europea sugli aiuti di Stato a favore di SEA Handling è irricevibile

In data 27 febbraio 2013 si è svolto l’incontro tra il management SEA e Organizzazioni sindacali sulla questione del provvedimento amministrativo della Commissione Europea, che impone a SEA Handling la restituzione di 360 milioni di euro, considerati aiuti di Stato, quindi distorsivi per le regole della concorrenza.

La Presidenza SEA nella sua esposizione ha ribadito che il Governo Italiano, la SEA e il Comune di Milano si attiveranno giuridicamente per il ricorso.

Il quadro rappresentato dalla Presidenza, è decisamente complicato dal punto di vista giuridico, anche rispetto ai tempi, decisamente ristretti del percorso procedurale. Questo ci induce a pensare che potremmo trovarci di fronte ad una situazione drammatica, di FALLIMENTO di SEA Handling con tutte le conseguenze negative che si scateneranno per il mantenimento di circa 2500 posti di lavoro.

La delegazione aziendale, nell’incontro, ha comunicato anche la manifestazione d’interesse ad acquisire SEA Handling della Società Menzies, handler che opera anche sull’aeroporto di Napoli Capodichino.

Tale manifestazione d’interesse è stata manifestata anche attraverso una lettera datata 22 gennaio 2013.

Le nostre posizioni rispetto a questa sorta di EDITTO della Commissione Europea sono decisamente contrarie, sia nel merito e sia nel metodo e intendiamo discutere con la Commissione a Bruxelles, con il Governo Italiano, con il Comune di Milano, a cui abbiamo già chiesto un urgente incontro.

Ci sembra a dir poco assurdo che la Commissione Europea non valuti in modo più opportuno e più lungimirante, soprattutto in questa fase di crisi, cosa comporterebbe il fallimento di un’azienda come la S.E.A. Handling.

Ci troviamo di fronte ad un provvedimento amministrativo assolutamente burocratico, “forse atto a favorire speculatori interni ed esterni?

E’ mostruoso ricevere un provvedimento così destabilizzante dal punto di vista operativo, economico e sociale. I lavoratori se lo sono trovati sulla testa come un meteorite.

Perché il percorso e i tempi del monitoraggio delle indagini svolte dalla Commissione Europea non sono state comunicate al Sindacato e ai lavoratori in modo puntuale? La Commissione Europea non ha responsabilità sulla vicenda?

In tutta questa singolare vicenda, incuriosisce la soluzione che SEA Handling se venisse ceduta allora si potrà evitare di restituire i 360 milioni di aiuti di Stato.

Invitiamo i lavoratori della S.E.A. e non solo i lavoratori di S.E.A. Handling a tenersi costantemente informati, tenendo molto alto il livello di guardia, in quanto anche in SEA Spa, con la scomparsa di SEA Handling potranno verosimilmente diminuire, centinaia di posti di lavoro.

Ribadiamo di aver richiesto all’attuale Management Aziendale, a fronte di questo provvedimento irricevibile, la riunificazione dell’Handling con il Gestore con la procedura della separazione contabile tra le due attività, sul modello di altri scali in Europa, richiesta che rinnoveremo e sosterremo anche al nuovo consiglio di amministrazione della S.E.A. che s’insedierà a breve.

Menzies non sarà diversa da AVIA, FLIGHT CARE o ATA, perché in un mercato caotico come quello dell’assistenza, la concorrenza viene inevitabilmente scaricata sul costo del lavoro e non sulla qualità dei servizi erogati. Dobbiamo lottare per non vanificare i sacrifici e l’impegno per mantenere l’Handling nel perimetro aziendale SEA, continuando a rimanere sul tracciato degli accordi sindacali sottoscritti, costruito negli anni, dallo sforzo di diverse generazioni di lavoratori.

Vista l’importanza e la complessità dei temi su citati, l’invito a tutte le forze sindacali è quello di costituire una compagine unitaria, con obiettivi chiari, discussi e condivisi dai lavoratori, partendo da una prima informativa, su quanto sta accadendo, con gli elementi emersi nell’incontro con la Presidenza.

Invitiamo quindi tutte le Organizzazioni Sindacali ad esserci nelle Assemblee. 

Milano, 02 Marzo 2013

Segreterie Regionali Lombardia

F.L.A.I. Trasporti e Servizi                        U.S.B. lavoro Privato

ASSEMBLEE

Malpensa

Martedì 05 marzo 2013 dalle 15.00 alle 17.00

c/o mensa interaziendale T1

Linate

Mercoledì 06 marzo 2013 dalle 15.00 alle 17.00

c/o mensa interaziendale

Milano, 02 Marzo 2013

Segreterie Regionali Lombardia

F.L.A.I. Trasporti e Servizi          U.S.B. lavoro Privato