Home » Ultime Notizie » Milano, 27 ottobre 2014

Milano, 27 ottobre 2014

Milano, 27 ottobre 2014 - FLAI Trasporti e Servizi

LE MOTIVAZIONI PROFONDE DEL CONVEGNO “FONDAZIONE 8 OTTOBRE” DEL 21 e 22 OTTOBRE 2014 

In data 21 e 22 ottobre 2014, a Milano, presso la Sala della Provincia di via Corridoni, la Fondazione 8 ottobre 2001, in collaborazione con il Comune di Milano e il Centro Studi Demetra, ha svolto uno storico Convegno Internazionale intitolato: ” Sicurezza del Volo e Diritti dei Passeggeri: Sviluppi Futuri”.

I relatori, rappresentanti nazionali e internazionali dei vari Enti (ICAO-IATA-Eurocontrol-Enac-Enav-ANSV), hanno tracciato, anche sulla base dei disastri aerei, vedi la scomparsa del MH370 e l’abbattimento del volo MH17, le nuove strategie per migliorare la sicurezza del volo e delle tutele dei passeggeri.

La comunità aeronautica Nazionale ed Internazionale, anche a fronte della crescita continua del traffico aereo, mediamente del 4.5% a livello globale, deve farsi carico di individuare e mettere in atto azioni concrete per la Safety che in ogni caso viene prima dello sviluppo del mercato, della competizione e dei profitti.

Le Autorità Aeronautiche, le Compagnie  Aeree, i Gestori  Aeroportuali, le Società di Handling hanno la responsabilità della formazione continua del personale finalizzata a prevenire gli incidenti con l’eliminazione dei rischi e degli elementi patogeni, cioè in grado di causare incidenti aerei, insiti nelle infrastrutture di volo: piste, rullaggi e strumentazione di controllo del traffico aereo. Non sono da sottovalutare le operazioni sottobordo e il carico delle merci pericolose.

Nel corso del dibattito è emerso un pensiero straordinario sul Presidente della Fondazione 8 ottobre 2001, Paolo Pettinaroli, che ha fatto riflettere profondamente tutte le persone presenti in sala: uno dei relatori ha detto che il grande merito di Pettinaroli è stato quello di aver saputo trasformare il dolore in una forza propulsiva per la sicurezza nell’interesse collettivo. Ciò è ancora più vero se teniamo in considerazione l’aspetto etico delle azioni umane che si esplica così: ” Ciò che fai per te muore con te, ciò che fai per gli altri non muore mai”.

Oltre gli aspetti morali, sono stati sottolineati quelli giuridici, cioè una regolamentazione moderna sia sulla prevenzione sia sulla gestione dell’assistenza alle vittime e ai loro familiari. Sia i Vettori che i Gestori aeroportuali devono adottare i piani di assistenza con la pubblicazione dei loro contenuti. La sicurezza, in un paese civile viene messa al primo posto, in quanto le esigenze di prevenzione sono pari alle esigenze di giustizia.

Oltre alle nuove tecnologie e alle regole è necessario che si sviluppi a livello di sistema la cultura della sicurezza che si attua secondo una politica gestionale a tutti i livelli dal vertice alla base sino all’ultimo operaio delle pulizie. Dobbiamo considerare la formazione sulla sicurezza non come un costo, ma come un investimento perché i vantaggi competitivi sia dei Vettori sia degli aeroporti derivano soprattutto dalla sicurezza del volo e dei servizi.

Sono stati presenti al Convegno il giornalista del Corriere della Sera, Giovanni Caprara che si occupa di Scienza e il Direttore Ferruccio De Bortoli, inoltre due professori dell’Università di Milano che seguono le normative legislative sui diritti dei passeggeri in caso di incidente aereo. Essi hanno sottolineato l’inscindibilità dei diritti dei passeggeri vittime di un incidente aereo da quelli dei loro familiari.

Non possiamo non essere d’accordo col il pensiero di Ferruccio De Bortoli quando dice che l’identità e la reputazione di un paese sono strettamente legate alla capacità di attuare una memoria attiva e non retorica rispetto ad un disastro come quello di Linate dell’ottobre 2001 avvenuto per negligenze.

Avere una memoria attiva significa attivare un’elaborazione educativa tra i diversi soggetti che si occupano dell’industria aeronautica affinché lasci una traccia per definire nuove norme e per cambiare i comportamenti.  Una società civile deve fare in modo che l’oblio non si impossessi delle esperienze e degli avvenimenti, ma che essi rimangano e ci migliorino attraverso l’aggiornamento efficiente delle regole e dei controlli.

Alla fine dei lavori delle due giornate gli stimoli sono stati molti per chi ha seguito il dibattito come quello di prendere spunto da questo convegno per attuare una formazione a cascata per tutti i lavoratori aeroportuali di Linate e Malpensa leggendo le relazioni e verificando i punti forti e deboli nelle nostre infrastrutture e nell’Organizzazione del lavoro. Sono auspicabili perciò politiche aziendali sempre più orientate alla qualità, alla professionalità, alle competenze e alla sicurezza dei servizi.

Milano 27 ottobre 2014  

Segreteria Regionale FLAI trasporti e Servizi

FLAI Trasporti e Servizi

STRUTTURE REGIONALI

PATRONATO

PATRONATO - FLAI Trasporti e Servizi

CAF Linate

CAF Linate - FLAI Trasporti e Servizi

CAF Malpensa

CAF Malpensa - FLAI Trasporti e Servizi

EBILAV TERZIARIO

EBILAV TERZIARIO - FLAI Trasporti e Servizi

FLAI Trasporti e Servizi