Home » Ultime Notizie » Milano, 17 marzo 2013 - SEA -

Milano, 17 marzo 2013 - SEA -

Milano, 17 marzo 2013 - SEA - - FLAI Trasporti e Servizi

LUNEDI’ POMERIGGIO 18 MARZO 2013 DALLE 15:00 IN POI PRESIDIO DEI LAVORATORI SEA SPA E SEA HANDLING SOTTO PALAZZO MARINO

 

Dopo due Assemblee dei lavoratori Linate e Malpensa, rispettivamente il 13 e il 15 marzo 2013, contro l’ipotesi di smantellamento dell’Handling che da occupazione a circa 2500 dipendenti FLAI e USB invitano tutti i lavoratori SEA a partecipare al Presidio di domani sotto Palazzo Marino.

Durante le due assemblee i lavoratori a unanimità hanno tracciato le linee guida:

1) mantenimento del 54.8% in mano al Comune di Milano.

2) unificazione tra SEA Handling e SEA Spa da attuare con la contabilità separata.

I lavoratori sono consapevoli che il provvedimento amministrativo della Commissione Europea, una sorta di diktat, dei 360 milioni di euro, definiti aiuti di Stato, è infondato e ingiusto perciò va respinto al mittente.

La SEA, in quanto corpo unico tra Handling e Gestore, va valorizzata rendendo tutti i settori produttivi ed efficienti per il bene 1) dei lavoratori, 2) degli utenti, 3) della collettività, 4) degli azionisti. Occorre eliminare i super bonus, gli emolumenti da nababbi e i privilegi odiosi della casta cha da anni in SEA ne approfittano senza tener conto che il suo surplus potrebbe essere dato al Comune di Milano per le emergenze sociali. La semplicità e il messaggio morale del nuovo Papa Francesco indicano di vivere con sobrietà e senza arroganza. Se questo messaggio sarà ascoltato, si potrà vivere in un mondo nuovo in cui vi siano i valori fondamentali per l’uomo e non invece in un mondo in cui nulla ha più valore, ma tutto ha un prezzo.

La politica economica sulle infrastrutture aeroportuali è antisociale perché le privatizzazioni (vedi SEA e Adr) e il tipo di liberalizzazione dei servizi (Handling e altre attività) creano una rendita esosa da un lato e la precarizzazione dall’altro. Nasce in questo modo una situazione d’inefficienza di sistema dannoso per tutta la collettività perché la ricchezza prodotta si concentra in pochissime mani.

Una grande banca come Cassa Depositi e Prestiti da cui deriva il Fondo 2i dovrebbe avere come missione il finanziamento del debito pubblico italiano che avendo raggiunto la cifra di oltre 2000 miliardi di euro sta mettendo a rischio di default il nostro Paese.

Per queste ragioni chiediamo che il Comune di Milano mantenga la maggioranza assoluta, cioè il suo 54.8% Del resto, la SEA nell’area Lombarda è un’azienda che rappresenta un importante motore di sviluppo. Perché alienare come Comune di Milano una realtà creata in circa 60 anni con impegno e sacrifici, ma anche con visione ideale da molte generazioni di lavoratori? Gestita bene la SEA, può creare nuovi posti di lavoro per i giovani, perché ora dovremmo perfino essere colonizzati da un’Azienda Scozzese? (Menzies Aviation)

La Direttiva Europea 96/67 sulla liberalizzazione dei servizi di Handling ha creato negli aeroporti italiani la balcanizzazione del sistema dell’Handling con gravi problemi professionali e di stabilità dell’economia aeroportuale e del posto di lavoro. Quante piccole realtà aziendali di Handling sono nate e quante ne sono fallite
creando lavori saltuari e precari, anche nei confronti di quei giovani in possesso di titoli di studio importanti come lauree e diplomi di scuola media superiore. E’ necessario fare un’analisi sugli effetti di questa Direttiva per valutarne i costi e i benefici.

Il verdetto sugli aiuti di Stato dati a SEA H della Commissione Europea che non tiene conto del nostro contesto sociale e della nostra organizzazione produttiva, in verità lo giudichiamo solo un atto burocratico, un diktat che non possiamo assolutamente accettare, per questo lottiamo e lotteremo fino in fondo nonostante le azioni e le iniziative di coloro che chissà per quali ragioni vogliono dare ai lavoratori SEA la divisa scozzese della Menzies.

Le tensioni sociali negli aeroporti di Milano, gestite soprattutto dai lavoratori, sono arrivate al culmine, la politica e le Istituzioni ne tengano conto in tempo utile per canalizzarle sui giusti obbiettivi verso la ricostruzione della SEA con dentro tutti i lavoratori (SEA Spa e SEA Handling) diversamente assisteremo ad un conflitto sociale di grandi proporzioni i cui esiti potrebbero essere drammatici, al di là di ciò che pensa la Commissione Europea.

Malpensa, 17 marzo 2013

Segreterie Regionali Lombardia

F.L.A.I. Trasporti e Servizi      U.S.B. lavoro Privato Lombardia

FLAI Trasporti e Servizi

STRUTTURE REGIONALI

PATRONATO

PATRONATO - FLAI Trasporti e Servizi

CAF Linate

CAF Linate - FLAI Trasporti e Servizi

CAF Malpensa

CAF Malpensa - FLAI Trasporti e Servizi

EBILAV TERZIARIO

EBILAV TERZIARIO - FLAI Trasporti e Servizi

FLAI Trasporti e Servizi